Furnirussi – Serrano

Nella Tenuta Furnirussi di Luigi De Santis i rumori del mondo circostante si perdono nel verde e ci si immerge in un’atmosfera di charme che comunque resta radicalmente legata al territorio.

A partire dal nome che ricorda il colore della terra e i Furni, tipiche costruzioni locali simili ai trulli. E a partire dalla scelta di costruire la struttura centrale interamente con materiali autoctoni. Qui sono sistemate le suite con terrazze private, e con vista privilegiata su un grazioso lago circondato da alberi di canfora, che in un secondo momento si scopre essere una piscina. Mentre un giardino di erbe mediterranee regala profumi alle camere sul retro, e l’azienda agricola di famiglia produce ortaggi e si dedica a un’importante coltivazione di tante specie di fichi biologici.

Il Ficheto infatti si chiama il fascinoso ristorante accanto alla piscina, nonché il regno dello chef Alessandro Pascali, che ha il merito di impiegare in cucina i prodotti della tenuta e di ispirarsi alla tradizione, con qualche piacevole slancio creativo. Fantastico l’esordio, con i deliziosi fichi in tempura, con la burratina ricoperta da una glassa di acqua di pomodoro, e con una meravigliosa scapece. Per poi passare a un trionfo di aromi mediterranei: gli spaghettoni aglio, olio e peperoncino con gelato d’aglio, basilico e polpa di ricci. Si chiude con le crespelle di latte vaccino con fiori di lavanda della tenuta.
Olio di propria produzione, cantina interessante, con bollicine ed etichette naturali.

 

Tenuta Furnirussi, ristorante Il Ficheto, contrada Giammanigli, strada comunale Scine 29, Serrano frazione di Carpignano Salentino (Le).
Tel. 0836.1975151,
chiusura: sempre aperto da maggio a ottobre.
Carte di credito: tutte.

60 euro esclusi i vini

info@furnirussi.com

www.furnirussi.com