Osteria Radici – Gravina

L’Osteria Radici di Gravina sembra riflettere l’antico fascino della suggestiva stradina su cui si affaccia. Dall’ampia prima sala, tutta imbiancata a calce, si passa negli ambienti ipogei, anch’essi scavati nella pietra e un tempo utilizzati per pigiare l’uva da vino. Ovunque si prenda posto tuttavia, qui si vive un’interessante esperienza gastronomica. Se tutto il personale sa occuparsi degli ospiti con cortesia e professionalit√†, lo chef Michele Colafiglio domina con tecnica sicura il sapere culinario della tradizione, con il valore aggiunto dell’utilizzo di materie prime che conservano intatto il profumo del territorio circostante.

A partire dall’eccellente capocollo, dal “pallone” (formaggio tipico di Gravina) in pastella, dai funghi trifolati, e dalla zuppa di grano e legumi con crostini di pane, che vengono serviti in prima battuta. Ancora tra gli antipasti, merita un applauso la salsiccia “pezzente” (preparata con gli avanzi del maiale) al pomodoro. Mentre tra i primi abbiamo apprezzato la fantasia di aromi e di colori delle orecchiette con funghi cardoncelli, caviale di albume di uovo e crema di basilico e prezzemolo. In alternativa a una chicca tutta da gustare: i calzoncelli gravinesi ripieni di ricotta, scorza di limone grattugiata e cannella e conditi con sugo di pomodoro. Buonissimi l’agnello e i torcinelli alla griglia, e in chiusura un sorprendente dessert che in carta viene definito: “l’uovo che uovo”. La selezione enologica privilegia le etichette della zona.

Radici osteria, via Fontana la Stella 37-39, Gravina (Ba),
tel. 080.9024603
chiusura: martedì.

35 euro esclusi i vini.

Carte di credito: tutte.

osteriaradici@gmail.com