Ristorante Quadri – Foggia

Si chiama Quadri questo localino di Foggia, e infatti le opere d’arte regalano colore al rigore degli arredi, tra il bianco immacolato delle pareti, il nero delle sedie, e il legno grezzo dei bellissimi tavoli. Siamo nel regno del giovane chef Danilo Sponsillo, che ha inaugurato il suo ristorante poco prima del lockdown. Dopo il periodo di chiusura ha adottato alcune misure di sicurezza, eliminando il guardaroba e introducendo il menu usa e getta e i tovaglioli di carta, ma non ha perso l’entusiasmo, e continua a occuparsi di tutto con impegno e totale dedizione, comprese la sala e la selezione enologica. Si può quindi optare per le proposte semplici, gustose e tradizionali del lunch menu, come le fave con le cicorie, e i tubetti patate e cozze. Oppure si può seguire un percorso più articolato, affidandosi all’estro dello chef, per andare alla scoperta di una lunga serie di divertenti rielaborazioni della classicità.

È il caso della pralina di baccalà con maionese alla rapa rossa, o della mozzarella in carrozza con crema di basilico, mousse di burrata e alici del Cantabrico. A convincere però sono soprattutto i due piatti successivi, per la perfetta fusione tra l’equilibrio e la forza dei sapori. Tanto gli spaghettoni al ristretto di scampi con tartare di gamberi rossi, mugnoli e bottarga di muggine, magari non inediti ma buonissimi; quanto il magnifico polpo stracotto alla genovese con purea di sedano rapa e cime di rape. Si possono trovare interessanti etichette in cantina.

Ristorante Quadri, via Dell’Immacolata 8, Foggia, chiusura: domenica sera. Carte di credito: tutte.

20-40 euro esclusi i vini.