Ristorante Aquae – Trani

La villa comunale di Trani ha la singolare peculiarità di essere direttamente affacciata sugli scogli. E su quegli stessi scogli è adagiato un grazioso lido, con un glorioso passato di oltre cent’anni di attività. Recentissima, invece, è l’attività dell’annesso ristorante Aquae, rilevato l’anno scorso da un gruppo di imprenditori e affidato alla professionalità dello chef Mario Cimino. E così, chi prende posto ai tavoli della luminosa sala da pranzo può godere dello spettacolo di un’ampia distesa di mare aperto, come se si trovasse sul ponte di una nave. Contemporaneamente può gustare una cucina che riesce a riprodurre i freschi aromi ittici che provengono proprio dall’Adriatico, con il valore aggiunto dell’impeccabile presenza di Antonio La Mastra e di Roberto Tarricone, che si occupano rispettivamente dei vini e degli ospiti. Si direbbe che Mario in prima battuta voglia divertirsi, con tocchi estrosi che mirano ad adeguare i sentori mediterranei alle moderne tendenze gastronomiche.

 

Come nel caso del carpaccio di dentice marinato al gin tonic con perle di melone giallo e rapa rossa. Sono tuttavia le portate successive a mettere in evidenza la felice mano dello chef, con risultati pienamente convincenti, e capaci di esprimere un preciso e concreto carattere culinario. Dagli eccellenti spaghetti vongole e bottarga di tonno, fino alla sontuosa eleganza del bocconcino di branzino alla mugnaia con finocchio al vapore su nero di seppia. La selezione enologica è molto interessante.

Ristorante Aquae, piazza Plebiscito (interno villa comunale), Trani (Bat). Tel. 351.8006511, chiusura: lunedì. Carte di credito: tutte.

50 – 55 euro esclusi i vini.

www.aquaerestaurant.it