Urban Bistrot – Bari

Due formule vincenti e originali. Prima la cucina a peso, e ora l’idea della doppia offerta: bistrot serale con tapas pugliesi, contaminazioni esotiche e panini gourmet, e piatti della tradizione in pausa pranzo per chi vuole consumare un pasto veloce ed economico ma di qualità. Sono le formule vincenti di Urban, gestito a due passi dall’ateneo di Bari da due giovani professionisti, Michele Salvati e lo chef Celso Laforgia. Il tutto in un ambiente molto piacevole, tra il parquet e le divertenti sedie, le snelle strutture metalliche e i tavoli ben distanziati. E con il valore aggiunto di un’accoglienza sobria, gentile e cordiale. All’ora di cena si può quindi sorseggiare un calice di vino accompagnato da una frisella con stracciatella e alici, o dal polpo croccante con patate affumicate; per poi procedere con il più sofisticato filetto di orata con caviale di melanzane, pesto di basilico e pomodoro disidratato.

Oppure, con un occhio rivolto alle attuali tendenze etniche, si può provare una preparazione di origine hawaiana a base di pesce crudo. Al momento del pranzo risuonano invece le note classiche della gastronomia nostrana e casalinga: dal riso con la verza alle immancabili orecchiette con le cime di rape. Meritano un particolare encomio i cosiddetti “spaghetti all’assassina”, un piatto entrato nell’immaginario collettivo cittadino, che tuttavia Celso prepara in maniera non banale e decisamente convincente, rendendo gli spaghetti gustosi, cremosi e piccanti al punto giusto.

Urban cucina a peso, via Nicolai 10, Bari, tel. 080.5210203 chiusura: sabato a pranzo, domenica e lunedì a cena. Carte di credito: tutte.

A cena si spendono circa 25 euro esclusi i vini.

www.urban.bio