Cibus – Ceglie Messapica

Chi entra nel ristorante Cibus di Ceglie Messapica vive un’esperienza di puro piacere. Un piacere che resta identico nel tempo e che prescinde dalle mode culinarie. Qui infatti non esistono spume, fiori eduli o cotture a bassa temperatura, e la ricerca si risolve nello scavo all’interno della tradizione autoctona, e nella scelta di materie prime d’eccellenza, a partire dai formaggi selezionati personalmente dal patron Lillino Silibello.

L’erborinato di capra è una poesia, il pecorino e il caciocavallo conservano i sentori dell’erba. E poi c’è la terza generazione, i figli di Lillino Diego e Camillo, che dalla nonna e da tutti i parenti hanno imparato cosa significa fare ristorazione, e a distinguere i sapori autentici del territorio. Sono cresciuti negli antichi ambienti in pietra e calce che da sempre ospitano l’attività di famiglia, e hanno saputo far tesoro degli insegnamenti ricevuti, tanto Diego in sala quanto Camillo ai fornelli. Inizia quindi un viaggio nella storia della gastronomia locale, con piatti che regalano sensazioni irripetibili, e fanno sorgere spontaneo un profondo senso di gratitudine. Dal piccolo capolavoro della cialledda servita nel bicchiere, e dalle classiche melanzane al forno, con aglio, capperi e pomodorini; fino al robusto e indimenticabile stracotto di pecora. Magari passando attraverso la zuppa di cicerchia, bietola selvatica e pane raffermo, o la preziosa rarità dei tagliolini con le lumache di terra, scaglie di pecorino e polvere di prezzemolo.

Ristorante Cibus, via Chianche di Scarano 7, Ceglie Messapica (Br). Tel. 0831.388980. Chiusura: martedì in inverno. Carte di credito: tutte.

40-45 euro esclusi i vini.

www.ristorantecibus.it